Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

ISOLE VERGINI BRITANNICHE: VIRGIN GORDA

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

Beach Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 

2 maggio 1945. Tre miglia al largo di Virgin Gorda, un' ora prima dell' alba. A quota periscopio, il sommergibile oceanico tedesco navigava verso la costa coi motori elettrici al minimo. Incollato alle lenti, il Comandante regolava le focali telemetriche a intensificazione d' immagine per mettere a fuoco la spiaggia. Vide il segnale, diede ordine di emersione, mandò due armieri al cannone di prua  e fece  allestire il battello pneumatico. A bordo presero posto un ufficiale e quattro incursori. Portavano una cassetta d' acciaio e una borsa di cuoio. Pochi minuti e il battello scivolò oltre il reef  per  approdare sulla spiaggia. Ad attenderli, due civili senza scorta. L' ufficiale tedesco consegnò  il materiale, diede istruzioni , fece firmare una ricevuta, impartì un ordine e il battello riprese la navigazione in direzione  est, nell' alba  incerta, verso il sommergibile in attesa.

ISOLE VERGINI BRITANNICHE: VIRGIN GORDA

Virgin Gorda. Primavera del 1970. Michael Riegels, allora Presidente della  Financial Services Commission delle BVI, riceve una telefonata da un importante studio legale di New York. Al telefono, uno dei partner anziani dello studio. Vuole costituire una compagnia nelle British Virgin Islands per ottenere vantaggi fiscali, aprire un conto bancario, disporre di una cassetta di sicurezza e depositare valori, tra cui una vecchia borsa di cuoio. Si dice che l' industria dei servizi finanziari offshore alle Isole Vergini cominciò così. In pochi anni furono centinaia le società costituite in regime offshore a guardia di patrimoni e  conti  bancari grandi e piccoli. Invisibili, come i galeoni spagnoli in fondo al mare con tutti i tesori che i pirati non riuscirono a prendere. Quanti segreti nascosti nelle Isole Vergini Britanniche.  Ma se non volete essere out, chiamatele BVI, pronunciato all’ inglese, come usano i locali, i banchieri  e gli affezionati habitué del turismo di elite e della finanza offshore.

 
ISOLE VERGINI BRITANNICHE: VIRGIN GORDA
 
Forma di governo: Territorio Britannico del Regno Unito
Capitale: Road Town (Tortola) - Capoluogo: Spanish Town
Superficie:  21 kmq. 
Popolazione: 3.000
Lingua: Inglese (ufficiale)
Moneta: Dollaro Usa
Fuso orario: - 5 GMT - UTC

Documenti: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi

Prefisso telefonico internazionale: +1.284.
Le BVI utilizzano il sistema GSM 900/1900, quindi è possibile utilizzare i cellulari sia dual che triband.

Sanità: La situazione sanitaria è discreta. Ospedali: Medicure Health Center

Elettricità: 110 volts. Spine piatte americane, Tipo A,B.
                                                     (Vedi immagine)
 

TERRITORIO

La terza isola delle BVI per dimensioni, è la diva dell' arcipelago. A  Nord l' immenso golfo di North Sound, chiuso da una manciata di isolotti. A Sud i Baths, uno dei posti più incredibili dei Caraibi. Fra questi due luoghi incredibili si stende un' isola dal perimetro molto frastagliato, disegnato da spiagge bianche e coperta di vegetazione bassa e di cactus.

 
ISOLE VERGINI BRITANNICHE: VIRGIN GORDA
Virgin Gorda è lunga 16 km. e larga 3 km. Gli abitanti sono circa 3.000.
 

CLIMA

Il clima delle Isole Vergini Britanniche è uno dei più favorevoli di tutti i Caraibi. L'influsso degli alisei garantisce una temperatura piacevole tutto l'anno e mantiene basso il livello di umidità dell'aria. Il clima è tipicamente subtropicale e si distinguono due stagioni: l’estate (da maggio a ottobre) con temperature medie tra 26°-31°C e l’inverno (da novembre ad aprile), quando la temperatura oscilla tra 22°-28°C.

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO