Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

ISOLE VERGINI BRITANNICHE: TORTOLA

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

Beach Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
ISOLE VERGINI BRITANNICHE: TORTOLA

Destinazione Tortola, l'isola delle Tortore, come l'aveva chiamata Colombo nel 1493. Mar dei Carabi, 50 miglia a est da Puerto Rico.
Il piccolo bimotore era fermo sulla pista prima della partenza per Tortola.
Otto passeggeri attendevano con le valige in mano. Mi prese da parte il capitan Martinez e chiese: tu sai pilotare? Un poco, risposi: so decollare, star su, ma atterrare ancora no. Sono ubriaco fatto, disse Martinez, siediti di lato, al posto del secondo pilota, l'aereo lo porto su io, poi prendilo in mano, vola dritto mezz'ora e svegliami in tempo per l'atterraggio. Devo assolutamente dormire se no non ce la faccio. Sedetti al suo fianco, piedi sulla pedaliera, mani sulla cloche, occhi sugli strumenti. A 1500 metri di quota presi in mano l'aereo. Dall’ alto lo scenario era spettacolare: oltre sessanta isole verdi , e tanto mare blu.
Ma fu solo uno sguardo. I miei occhi erano sull'orizzonte artificiale, il rombo dei motori a dirmi che tutto andava bene.
Passò la mezz'ora, Tortola ci veniva incontro. Svegliai Martinez, la pista sterrata e polverosa era una traccia nel verde, una solitaria manica a vento ci dava il benvenuto. L'atterraggio fu a sobbalzi, colpa delle buche, disse Martinez. Ad attenderci, l'abbraccio caldo dell' aliseo e la sensazione di essere in paradiso. Guardai il Capitan Martinez.
Andiamo a farci un rum, disse. Conosco una vecchia Distilleria a Cane Garden Bay, era di proprietà di un bucaniere, bisnonno dell’attuale proprietario e ancora oggi vi si produce il rum seguendo le antiche ricette dei pirati…….

 
ISOLE VERGINI BRITANNICHE: TORTOLA
 

BOMBA SHACK: IL LOCALE PIU' TRENDY

Virgin Island: Bomba Shack

Il locale più trendy del momento: il Bomba Shack. Dove si trova il locale più trendy del momento? A Singapore? New York? Londra? Miami? Buenos Aires? No, in nessuno di questi posti famosi … stiamo parlando del Bomba Shack, il chiringuito di un americano situato su una sperduta spiaggia dei Caraibi … tra i giovani è sfida sul web a dire “ci sono stato” nella bacheca “I have been to the Bomba Shack” … avendo però lasciato nella realtà un paio di slip nel locale come ricordo. Spesso uno s’immagina che il locale più trendy si trovi nei posti più famosi e ricchi, mentre invece stavolta, grazie alla potenza della Rete, questo locale sperduto nella lontana Tortola (la più grande e popolosa delle Isole Vergini Britanniche) e costruito con scarti di ogni tipo (lamiere, telefoni, cartelli stradali, ecc.) attorno ad un albero di Coccoloba uvifera (tipico dei tropici) è venuto alla luce della ribalta. Caratteristica del locale? Divertimento musica.

 
Forma di governo: Territorio Britannico del Regno Unito
Capitale: Road Town
Superficie:  54 kmq. 
Popolazione: 12.000
Lingua: Inglese (ufficiale)
Moneta: Dollaro Usa
Fuso orario: - 5 GMT - UTC

Documenti: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi

Prefisso telefonico internazionale: +1.284.
Le BVI utilizzano il sistema GSM 900/1900, quindi è possibile utilizzare i cellulari sia dual che triband.

Sanità: La situazione sanitaria è discreta. Ospedali:  Peebles Hospital, Road Town

Elettricità: 110 volts. Spine piatte americane, Tipo A,B.
                                                     (Vedi immagine)
 

TERRITORIO

Lo stile di vita alle BVI è rigorosamente inglese. Tortola, l' "isola delle tortore", è la più grande e più vivace, misura 54 chilometri quadrati e conta 12.000 abitanti. L'isola è montuosa (si trova qui la più alta delle Vergini,il monte Sage, 550 metri), frastagliatissima, lussureggiante e bordata di alcune splendide spiagge bianche sul versante settentrionale.

 
ISOLE VERGINI BRITANNICHE: TORTOLA
 

CLIMA

Il clima è subtropicale, con temperature medie fra i 26°C e i 31°C. Le piogge sono rare anche in autunno, che è la stagione umida. Settembre e ottobre sono i mesi in cui possono capitare gli uragani.

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO