Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

ISOLE VERGINI AMERICANE: ST. THOMAS

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

Beach Hotels
Family Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
STORIA DI ST. THOMAS

Corsari o Pirati?
Il pacifico popolo dei Ciboney abitò l' isola fin dal 1500 ac. A soppiantarli ci pensarono gli Arawak, a loro volta eliminati dai Caribi. Colombo avvistò l' isola nel 1493, nel suo secondo viaggio e alla Spagna bastarono dieci anni per sbarazzarsi dei Caraibi, meno agguerriti del solito.

Nei successivi 150 anni St. Thomas fu approdo e base operativa di Pirati e Corsari.

VIRGIN ISLANDS: ST. THOMAS - Sir Francis Drake
 

I Corsari erano armatori di navi da guerra private con licenza di corsa da parte dei governi Inglesi, Olandesi e Francesi allestite per la Guerra di Corsa, finanziata dai rispettivi governi contro i possedimenti e le navi della Corona Spagnola.
Molti corsari, divennero  eroi,  mentre  i

“Fratelli della Costa” furono veri e propri pirati.

Fino al 1700 la pirateria colpiva il commercio nei Caraibi, contando su appoggi e rifugi sicuri a St. Thomas.
Le navi predate cariche di mercanzie passavano tutte per il suo porto con la complicità  dei Governatori locali che proteggevano molti dei comandanti fuori legge.
Condannandone ogni tanto qualcuno, quando esagerava.

A St. Thomas fu impiccato Captain Kidd, mentre, Edward Teach, il Pirata Barbanera, frequentatore assiduo, divenne famoso col soprannome Blackbeard, a causa della sua folta barba nera, e con la sua nave Queen Anne’ s Revenge, La Vendetta della Regina Anna.
L’ aiuto e la protezione di briganti che spendevano in donne e rum era considerato un buon business, fino a quando non divenne un gioco politico.

 
VIRGIN ISLANDS: ST. THOMAS -

L’ epoca d’ oro dei Pirati terminò intorno al 1725, ma il primo duro colpo arrivò con la conquista Danese del 1666, quando le piantagioni e la raccolta della canna da zucchero con gli schiavi divennero le principali attività economiche e i Danesi spazzarono via chi appoggiava i pirati e i loro traffici.

Agli inizi del 1700 St. Thomas fu dichiarata porto franco dal re Federico V di Danimarca e tale resta tuttora.

Col declino dello zucchero e con l' abolizione della schiavitù  St. Thomas perse parte delle attrattive economiche, ma non la sua posizione strategica.

 

A comprare St. Thomas nel 1917 insieme con Saint John e Saint Croix furono gli USA con $25 milioni di dollari, per rafforzare il controllo sui Caraibi e sul Canale di Panama durante la prima guerra mondiale.

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO