Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

ISOLE VERGINI AMERICANE: ST. CROIX

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

Beach Hotels
Golf Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 

San Patrizio usava il trifoglio per spiegare il mistero della santissima Trinità.
A St Croix, nel 1969, un gruppo di uomini d’ affari si diede appuntamento all’ Harry’s Office Bar, sulla Queen Cross Street di Christiansted, per festeggiare il giorno di San Patrizio con una grande bevuta. In breve tempo si formò una festa spontanea: un furgone scoperto con il comitato organizzatore, un pianoforte e irlandesi che intonavano canti celtici salutando i passanti ed i negozianti locali. Ben presto si formò una folla festosa, pronta al divertimento.
Da allora a St Croix si festeggia il giorno di san Patrizio con una parata popolare: come da tradizione i discendenti degli irlandesi in costume e con maschere colorate sfilano per le vie coloniali della cittadina storica di Christiansted tra canti e balli. La parata porta un tocco di verde, i trifogli del Giorno di San Patrizio. La festa si completa con rinfreschi tropicali e con specialità tipiche della cucina locale lungo il percorso. Dopo la parata si prosegue con una festa di quartiere, con musica dal vivo, sulla King’s Alley. La manifestazione intende onorare una delle tante culture (danese, spagnola, irlandese, polacca, tedesca, americana e quella dell’Africa Occidentale) presenti alle Isole Vergini Americane.

 
VIRGIN ISLANDS: ST. CROIX
 
Forma di governo: Territorio esterno degli Stati Uniti d' America
Capitale: Charlotte Amalie (St. Thomas) - Capoluogo: Christiansted
Superficie:  215 kmq. 
Popolazione: 60.000
Lingua: Inglese (ufficiale);  parlato dialetto creolo
Moneta: Dollaro Usa
Fuso orario: - 5 GMT - UTC

Documenti: E' sufficiente un passaporto valido, per un soggiorno inferiore a 90 giorni nell'arcipelago. In caso contrario, sarà necessario un visto. Le disposizioni per l’ ingresso nelle Isole Vergini Americane sono identiche a quelle per gli Stati Uniti

Prefisso telefonico internazionale: +1.340

Sanità: La situazione sanitaria del Paese è sufficiente

Elettricità: 110 volts. Spine piatte americane, Tipo A,B.
                                                     (Vedi immagine)
 

TERRITORIO

St. Croix è la più grande delle tre Vergini Americane, la più meridionale, la più isolata e la più varia: foreste pluviali,  pianure, verdi colline, cittadine d' atmosfera danese. Il tutto circondato da un mare spettacolare.
L' isola misura 215 kmq., lunga 45 km e

 
ISOLE VERGINI AMERICANE: ST. CROIX

larga 12, con una popolazione di 60.000 abitanti. Il capoluogo è  Christiansted.

 

CLIMA

La temperatura varia tra i 22 e i 30°C e gli alisei mantengono bassa l' umidità, mentre le correnti caraibiche riscaldano l'acqua del mare. I mesi a maggior rischio di uragani, sono tra luglio e ottobre.

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO