Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

ANTILLE FRANCESI: SAINT BARTHÉLEMY

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

Beach Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
STORIA DI SAINT BARTHÉLEMY

Alla fine della Guerra dei 30 anni la Spagna perse molte cose.

Tra le meno importanti, nei caraibi, ci fu l' isola di Saint Barthélemy.
Reclamata dalla Francia nei trattati di Westfalia del 1648, venne venduta alla Svezia nel 1784. Passò meno di un secolo e gli Svedesi la rivendettero alla Francia nel 1878.

ANTILLE FRANCESI: SAINT BARTHÉLEMY: re Gustav III
 

Quando i francesi scambiarono l' isola con re Gustav III di Svezia in cambio dei diritti portuali a Goteborg egli chiamò la capitale Gustavia, tracciò e lastricò le strade, costruì tre forti, e trasformò la capitale in un fiorente porto franco.

L' isola rimase porto franco anche quando la Francia la riacquistò.
Oggi St Barth è ancora porto franco e, come dipendenza della Guadalupa, fa parte dei dipartimenti d' oltremare della Francia.

Secca, soleggiata e pietrosa, è abitata quasi esclusivamente dai discendenti dei coloni normanni e bretoni di tre secoli fa. Colpisce infatti, rispetto alle altre isole dei Caraibi, la mancanza quasi totale di gente di colore. Pure avendo, perfino i civilissimi svedesi, praticato la schiavitù impiegando manodopera africana nei lavori agricoli.

Il periodo svedese ha lasciato la sua impronta nel nome di molte strade oltre che in quello della capitale, Gustavia, e nelle insegne di diversi corpi militari, tra cui la Croce di Malta e il Fiordaliso.

 
ANTILLE FRANCESI: SAINT BARTHÉLEMY: Croce di Malta
 

STUDIOAEF

 

 
 
 
 

MAPPA DEL SITO