Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

REPUBBLICA DOMINICANA

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

All Inclusive Hotels
Beach Hotels
Business & Events Hotels
Family Hotels
Golf Hotels
Historic Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
STORIA DELLA REPUBBLICA DOMINICANA

In epoca precoloniale, l' isola di Hispaniola era abitata da una popolazione chiamata Taíno, termine che, nella lingua indigena, aveva il significato di "il buono" o "nobile". Il 5 Dicembre 1492 le caravelle di Cristoforo Colombo arrivarono nell' isola, che diventa una colonia spagnola. Santo Domingo diventa capitale non solo dell' isola ma anche di tutti i possedimenti spagnoli nelle terre scoperte da Colombo. Grazie all' opera di vari patrioti, il più importante dei quali é Juan Pablo Duarte y Diez, é diventata indipendente dalla Spagna dall' inizio dell'800. Ha subito l' occupazione haitiana dal 1821 al 1844.

C' é stato un breve periodo di annessione alla Francia. A partire dal 1861 é stata retta da presidenti-avventurieri eletti formalmente in maniera democratica, in realtà espressione di un piccolo gruppo di potenti. L' insolvenza nel debito estero verso gli Stati Uniti d'America ha portato a una prima occupazione militare americana a inizio del secolo XX.

Gli é seguita la dittatura della giunta militare di Rafael Leónidas Trujillo, che é durata fino al 1961. Al tiranno, ucciso da una congiura, é succeduto nelle prime elezioni libere Juan Bosch Gavino, fondatore del Partido Revolucionario Dominicano (PRD), cresciuto in esilio durante la dittatura. Le sue posizioni ritenute di sinistra dall'amministrazione nordamericana - Juan Bosch professava una vicinanza al regime di Cuba - hanno portato a una seconda invasione militare americana (1962-1965), dopo la quale é stato eletto presidente Joaquín Balaguer Ricardo, in precedenza uno dei più diretti collaboratori del dittatore Trujillo.

Balaguer ha governato in varie tornate (1966-1978: i dodici anni di Balaguer; 1984-1996), incarnando un regime conservatore, perseguitando i nemici politici, praticando brogli elettorali, permettendo uno stile di corruzione - non nuovo peraltro, bensì ben radicato nella mentalità dominicana. Tra i due lunghi periodi di Balaguer ha governato il PRD, con conseguenze economiche disastrose.

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO