Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

GOLF AI CARAIBI

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi
 
REPUBBLICA DOMINICANA : Punta Espada
 

Golf Club di Punta Espada

All’estremità orientale dell’isola Hispaniola é Punta Cana. Si affaccia sul canale della Mona che la separa da Puerto Rico. Già trent’anni fa il “Club Med” l’aveva scoperta e costruito un primo villaggio all inclusive. Da allora lo sviluppo é stato impressionante. L’area é servita alla grande a livello di trasporti avendo un aeroporto praticamente attaccato (Punta Cana International Airport- PUJ) e una altro ad un’oretta scarsa di strada (La Romana International Airport - LRM). Anche dalla Capitale Santo Domingo, sfruttando le nuove autostrade, non ci vogliono che un paio d’ore.

Buche 18
Architetto Pete Dye
Anno inaugurazione 2006
Ospiti Benvenuti
Stagione Tutto l’anno
Campo pratica Si
Putting Green Si
Noleggio carts Si (incluso nel green fees)
Caddies Si (incluso nel green fees)
Noleggio sacca Si
Pro Shop Si
Insegnamento Si
Prenotazione partenze Richiesta
Prezzo US$200-300
Scorecard
Tee Par Lunghezza
Nero 72 7396 yd.
Dorato 72 6883 yd.
Azzurro 72 6314 yd.
Azzurro (Donne) 72 6314 yd.
Rosso (Donne) 72 5052 yd.

Il Golf Club di Punta Espada, disegnato dal grande “Orso Biondo” Jack Nicklaus, é ormai considerato uno dei campi più belli d’America e la risposta Caraibica a Peeble Beach. Ben otto buche sono lungo e sopra l’oceano, ma anche le buche “Interne” non sono da meno, spesso sopraelevate per garantire grandi panorami. Questo par 72 misura 7.396 yards ed é già stato più volte premiato da vari organi del settore. Ospita annualmente con copertura televisiva internazionale una tappa del “ PGA champions tour” in aprile: the Cap Cana Championship.
Il tracciato sfrutta ovviamente la bellezza delle scogliere Atlantiche e con l’aggiunta di lagune artificiali riesce a trasmettere un senso di forte drammaticità al suo sviluppo. Alcuni scorci sono letteralmente mozzafiato. Fra le buche più emozionanti: la lunghissima 2, par cinque di 540 yards con tee di partenza sopraelevato e panoramico, green difeso da una laguna turchese ed il par tre della 13 in cui la palla vola sull’oceano (sempre ventoso) prima di atterrare in green.

Golf Club di Punta Espada

La prima volta su questo campo, specialmente in condizioni ventose, può’ essere scioccante e lo score “Indimenticabile”. I fairways sono circondati da un primo taglio di rough abbastanza giocabile oltre il quale troviamo principalmente sabbia, quindi non eccessivamente punitivo. Per un’accurata descrizione delle singole buche vi rimandiamo a www.dr1.com
La diciannovesima buca é la splendida club house: bar-terrazza da un lato e ristorante-terrazza dall’altro con vista sulla diciotto e l’oceano subito oltre. L’unica nota negativa sono i prezzi: 320 us in alta stagione e 220 in bassa. Chi c’é stato dice che comunque ne vale la pena perché il campo ha una manutenzione perfetta ed i panorami indimenticabili.
Anche i non golfisti potranno apprezzare un piacevole passeggio sul percorso al seguito del partner.

Golf Club di Punta Espada

RITORNA A GOLF AI CARAIBI

 

STUDIOAEF

 

 
 

 
 
 

MAPPA DEL SITO