Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

GOLF AI CARAIBI

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi
 
BAHAMAS - NEW PROVIDENCE - Lyford Cay Club
 
BAHAMAS - NEW PROVIDENCE - Lyford Cay Club

L’esclusiva comunità privata di Lyford Cay, all’estremità ovest dell’isola di New Providence, è costruita intorno Lyford Cay Club, un club per soli soci con un percorso Championship di 18 buche classificato fra i più belli del mondo.

Lyford Cay Club

La cosa veramente difficile è ottenere un invito per poterci giocare.
 

Lyford Cay Club
Tipo Privato
Buche 18
Architetto Dick Wilson
Anno inaugurazione 1959
Politica ospiti No
Stagione Tutto l’anno
Campo pratica Si
Affitto carts Si
Affitto sacca Si
Professionisti Si
Prenotazione partenza No
Scorecard
Tee Par Lunghezza
Oro 72 7007 yd.
Blu 72 6725 yd.
Bianco 72 6322 yd.
Verde 72 5714 yd.
Aqua(Donne) 72 5300 yd.
Lyford Cay Club

Il miliardario Canadese Edward Plunkett Taylor fondò questo club super esclusivo alla fine degli anni 50 quandò commissionò all’architetto Americano Dick Wilson il progetto di questo sontuoso percorso. Wilson, che aveva già disegnato su terreni similari in Florida, era un maestro nel costruire superfici di greens leggermente rialzate che incorporavano bunkers suggestivi e disegnò proprio qui molte buche con fairways che conducono a greens di questo tipo. Alcune stupende ville residenziali circondano il tracciato perfettamente integrate e mimetizzate nell’ambiente circostante. Grandi esemplari di alberi esotici costeggiano molte buche fino a dare l’impressione di non essere in un campo da golf ma in un giardino tropicale.

Bryce Swanson del Reed Jones Design ha rimodernato il tracciato nel 2006: il suo lavoro in particolare ha riguardato un ripensamento generale del complesso dei greens, le pendenze delle superfici per velocizzarli, ricostruzione dei bunkers lungo i fairways aggiungendone alcuni nuovi dove strategicamente richiesto, ricostruzione dei tees di partenza, miglioramento dell’impianto di irrigazione, rimozione e potatura di alberi per migliorare la vista panoramica durante il gioco.
Lo svolgimento originario di 6,610 yards è stato esteso a 7,000; infine notiamo che gli appassionati fans di James Bond noteranno lo zampino di Sean Connery, membro del club, nel complessivo allungamento del tracciato.

 

RITORNA A GOLF AI CARAIBI

 

STUDIOAEF

 

 
 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO