Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

ISOLE SOPRAVENTO: DOMINICA

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

Beach Hotels
Historic Hotels
Countryside Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
STORIA DI DOMINICA

Gli indios Caribi l' avevano battezzata Waitikubuli, che significa grande é il suo corpo.
Poi il 3 novembre 1493 arrivò Colombo e la chiamò Dominica.

Nel 1607, il capitano John Smith e il suo equipaggio fecero scalo, per un paio di giorni, alla colonia portuale di Porstmouth prima di dirigersi a nord, dove fondarono Jamestown, la prima colonia britannica permanente del Nord America.
La Francia rivendicò il possesso dell’ isola nel 1635 e nella prima metà del Settecento mandò un governatore che formalmente ne prese possesso.

Contesa tra Francia e Inghilterra durante le guerre per il possesso delle colonie durante tutto il XVIII secolo, l’ isola subì l’ avvicendarsi del dominio delle due potenze europee. Infine, con il trattato di Parigi del 1763, i francesi la cedettero di malavoglia agli inglesi, tentando di riconquistarla, senza riuscirci, nel 1795 e nel 1805.

Dopo il 1805 l’ isola restò definitivamente in mano agli inglesi, che vi svilupparono le piantagioni di canna da zucchero sui pendii più accessibili.
Gli inglesi amministrarono l’ isola come parte della Federazione delle Isole Sottovento fino al 1939, anno in cui fu trasferita nella Federazione delle Isole Sopravento.

Nel 1967 Dominica ottenne l’ autonomia per il controllo degli affari interni e divenne uno stato associato delle Indie Occidentali.
Nel 1978, nel 485° anniversario della sua scoperta da parte di Colombo, Dominica divenne una Repubblica indipendente nell' ambito del Commonwealth.

Nel 1980 fu eletto primo ministro Mary Eugenia Charles, la prima donna a capo di uno stato caraibico.
In un anno sopravvisse a due golpe falliti, tra cui un attentato organizzato da Patrick John, che assoldò soldati mercenari appartenenti al Ku Klux Klan.

Nel 1983, il primo ministro Mary Eugenia Charles, presidente dell’ Organizzazione degli stati dei Caraibi Orientali, appoggiò l’ invasione americana a Grenada, e inviò una forza simbolica di truppe dominicane. In cambio, gli Stati Uniti aumentarono gli aiuti finanziari a Dominica, che servirono, tra le altre cose, ad asfaltare le strade dell’ isola.
Dopo un incarico durato 15 anni, la Charles si dimise nel 1995.
Nel 2004 é stato nominato Primo Ministro Roosevelt Skerrit, il più giovane primo ministro dal 1978, anno dell’ indipendenza dell’ isola.

Dominica: Guerrieri indiani
 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO