Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

MUST

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi
 

Pirati: Navi e canzoni

Quello che segue é un elenco delle principali navi in uso ai comandanti pirati e corsari. Ovviamente preferivano imbarcazioni leggere e maneggevoli perché la tattica era quella della guerriglia (mordi e fuggi) piuttosto che dello scontro frontale:

Sloop

Sloop

Circa 100 tons. e 75 persone a bordo. Una quindicina di cannoni, poco pescaggio e velocissima, perfetta per gli inseguimenti. Costruite in gran quantità dai costruttori Jamaicani. Lunghezza dai 10 ai 20 metri, viaggiava a più di 10 nodi.

Brigantino

Brigantino

2 alberi, circa 150 tons. e 100 persone a bordo. Prese il nome proprio da "brigante" perché largamente usata da pirati e corsari. Poi divenne definizione universale per questo tipo di imbarcazione a vele quadrate. Portava circa 10 cannoni. Più grande e pesante degli Sloops e Schooners, lungo da 25 a 30 metri.

Corvetta

Corvetta

Leggera e veloce circa 10 cannoni a bordo, usata principalmente dai corsari, chiamata anche "Sloop of war".
Era la nave preferita dai Filibustieri della Tortuga che erano soliti applicare delle piccole modifiche per renderla più veloce e temibile.

Schooner

Schooner

Circa 100 tons con 75 persone a bordo armamento leggero con solo 6 cannoni, scafo stretto, meno di due metri di pescaggio,

Fregata

Fregata

Circa 360 tonse 190 persone a bordo.
Le fregate del XVIII e XIX secolo, erano caratterizzate da tre alberi a vele quadre di forma stellata.

Square-rigger

Square-rigger

Circa 90 tons. Circa 70 persone a bordo

Barque or Bark

Barque or Bark

Solitamente imbarcazioni costiere. Piccole, tre alberi a vele quadrate.

Merchantman

Merchantman

Tipico vascello usato dai pirati. Costruite per trasportare carichi pesanti, non tutte portavano cannoni a bordo,assomigliano alle fregate ma più agili da condurre

Galeone Spagnolo

Galeone spagnolo

Infine non poteva mancare la preda contro cui tutte questi vascelli pirati si avventavano: il mitico e ricco Galeone spagnolo che trasportava dalle Americhe tonnellate di metalli preziosi e tabacco

Pochissime navi pirate sono sopravvissute ai loro capitani, essere affondate o distrutte era la loro fine naturale.

Alcune tra le piu famose navi di pirati e con i relativi capitani:

Queen Annés Revenge Edward Teach -Barbanera (Blackbeard)
Adventure Galley  Captain Kidd
The Revenge Captain John Gow
The William John Rackham
The Pelican Francis Drake
The Falcon Walter Raleigh
The Dainty Richard Hawkins
The Victory John Hawkins

Interessante conoscere anche la gerarchia completa della nave pirata. Al di sotto del comandante troviamo nell’ordine il
Vice comandante (lieutenant), nostromo (boatswain), cannoniere (gunner), timoniere (quartermaster), carpentiere (carpenter), ufficiale aiutante (mate), medico di bordo(ship’s surgeon), marinaio(seamen), mozzo(cabin or ship’s boy).

Infine ci occupiamo delle canzoni dei pirati: le strofe più famose sono le prime quattro del brano “Fifteen Men” riportate da R. L. Stevenson nel celeberrimo libro "L’isola del tesoro":

Fifteen Men
Fifteen men on a dead man's chest
yo ho ho and a bottle of rum
drink and the devil had done for the rest
yo ho ho and a bottle of rum.

L’isola del tesoro

The PirateSong – The Chantiman or chanter: la canzone del mare
La canzone del pirata,era recitata dallo “chante o chantyman” che la declamava mentre i pirati svolgevano le loro dure mansioni. Tutto l’equipaggio si univa e la intonavano in coro a squarciagola.
Ecco il testo completo della canzone del pirata:

The pirate song
To the mast nail our flag it is dark as the grave,
or the death which it bears while it sweeps o'er the wave;
let our deck clear for action, our guns be prepared;
be the boarding-axe sharpened, the scimetar bared:
set the canisters ready, and then bring to me,
for the last of my duties, the powder-room key.
It shall never be lowered, the black flag we bear;
if the sea be denied us, we sweep through the air.
Unshared have we left our last victory's prey;
it is mine to divide it, and yours to obey:
there are shawls that might suit a sultana's white neck,
and pearls that are fair as the arms they will deck.

There are flasks which, unseal them, the air will disclose
diametta's fair summers, the home of the rose.
I claim not a portion: i ask but as mine
'tis to drink to our victory - one cup of red wine.
Some fight, 'tis for riches - some fight, 'tis for fame:
the first i despise, and the last is a name.

I fight, 'tis for vengeance! I love to see flow,
at the stroke of my sabre, the life of my foe.
I strike for the memory of long-vanished years;
i only shed blood where another shed tears,
i come, as the lightning comes red from above,
o'er the race that i loathe, to the battle i love.

The pirate song

Pirati & Corsari dei Caraibi

pirati: TESORI NASCOSTI

RITORNA A MUST

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO