Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

CUBA

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

All Inclusive Hotels
Beach Hotels
Business & Events Hotels
City Centre Hotels
Countryside Hotels
Family Hotels
Golf Hotels
Historic Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Tripadvisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
STORIA DI CUBA
Cristoforo Colombo

Il 24 ottobre 1492 Cristoforo Colombo avvistò Cuba durante il suo primo viaggio e ne rivendicò il dominio a nome della Spagna.

Dopo quattro secoli di occupazione spagnola , che portò allo sterminio di tutti i nativi e all’ importazione di schiavi dall’ Africa per le piantagioni di zucchero, Cuba passò sotto il protettorato USA nel 1902.

Nel 1952, appoggiato dalle grandi compagnie dello zucchero e subito legittimato dagli Stati Uniti, prese il potere Fulgencio Batista con un colpo di stato.

Svendute a compagnie USA il 90% delle miniere di nichel e delle proprietà terriere, l' 80% dei servizi pubblici e il 50% delle ferrovie , il dittatore Batista trasformò Cuba nella capitale del gioco d' azzardo e della prostituzione.

Cuba é il completamento di Miami per i divertimenti, dicevano, mentre esponenti della mafia americana si impadronivano di alberghi, case da gioco e di prostituzione.

Molti esuli cubani ricordano con nostalgia quel periodo di libertà senza freni e denaro a fiumi, prima dell’ arrivo di Fidel Castro.

Sbarcato a Cuba nel 1958 con 82 volontari, tra cui Ernesto Che Guevara, Castro si attestò sui monti della Sierra Maestra. Si lasciarono crescere la barba, divennero i barbudos, riuscirono a mettere insieme un piccolo esercito popolare che attraversò tutta l' isola, e sconfissero a Santa Clara, il 30 dicembre del 1958 il corrotto esercito di Batista.

 
Fidel Castro- Che Guevara

Il dittatore fuggì la notte di capodanno del 1959 e l' 8 gennaio Fidel Castro e i barbudos, entrarono trionfanti all' Avana.

Le relazioni fra il regime di Castro e gli Stati Uniti furono da subito conflittuali.
Castro proclamò la rivoluzione sociale, nazionalizzando l’ industria, espropriando i latifondi con riforma agraria e riunendo in cooperative le piccole aziende.

Fidel Castro- Ernest Hemigway
 

Ernest Hemingway appoggiò Fidel Castro fin dall' inizio. Regalò nel 1960 al popolo cubano la sua villa Finca Vigia, a 12 km dall' Havana, dove aveva scritto e vissuto per oltre 20 anni.

Casa di  Ernest Hemigway

Il presidente Kennedy appoggiò nel 1961 uno sbarco armato di esuli cubani sulle coste della Baia dei Porci per organizzare la controrivoluzione.
Lo sbarco fallì e provocò l' avvicinamento politico del regime di Castro all' URSS.

L’ embargo totale decretato dagli Stati Uniti verso Cuba, costrinse l' isola a dipendere economicamente dall' Unione Sovietica, che le comprava lo zucchero a prezzo sopravvalutato.
Il crollo del regime sovietico nei primi anni Novanta ha determinato per Cuba una grave crisi economica.
La situazione é migliorata di recente grazie agli accordi commerciali con Cina, Venezuela e Bolivia, Paesi vicini a Fidel Castro.

Il 31 luglio del 2006 Castro, per ragioni di salute, si é dimesso da segretario del Partito Comunista Cubano, presidente del consiglio dei ministri e capo delle forze armate.
A succedergli é stato il fratello Raul, eletto presidente il 28 febbraio 2008.

 

 








 
 
 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO