Caraibi, isole nella corrente

 
 

HOME  |  STORIA  |  ISOLE  |  HOTEL  CALENDARIO REGATE  |  GOLF  |  MUST  |  PESCA  |  NOTIZIE  CARNEVALE  |  SERVIZI  |  CONTATTI

 

REPUBBLICA DOMINICANA: BOCA CHICA

 
 

ISOLE

Bermuda
Bahamas
Turks & Caycos
Cuba
Cayman
Giamaica
Repubblica Dominicana
Haiti
Puerto Rico
Isole Vergini
Isole Sottovento
Antille Francesi
Isole Sopravento
Barbados
Trinidad & Tobago
Antille Olandesi

INFORMAZIONI

Territorio - Clima -
Informazioni pratiche
Cosa vedere
Voli
Sport
Ristoranti
Divertimenti
Shopping
Galleria fotografica
Rent a ...
Cambio Valuta Caraibi
Meteo
 

HOTEL

All Inclusive Hotels
Beach Hotels
Business & Events Hotels
Family Hotels
Golf Hotels
Historic Hotels
Honeymoon Hotels
Self-Catering Hotels
Best hotel by Trip Advisor Rating
 

STORIA

Dagli schiavi della canna da zucchero al turismo per tutti
 
GITE E ED ESCURSIONI
Saona

Saona e' un'isola delle Antille con una superficie di circa 110 kmq, e fa parte della provincia La Romana. E' zona protetta e santuario naturale, e appartiene al Parco Nazionale dell'Est, istituito nel 1975. Si trova nella parte est della Repubblica Dominicana, al centro del Parco Nazionale Est, protetto dall' UNESCO.

 
REPUBBLICA DOMINICANA: SAONA

Si raggiunge in lancia a motore o in motoscafo, con 40 minuti circa di navigazione, partendo dal villaggio di pescatori di Bayahibe, poco oltre La Romana (un'ora e mezza di pullman da Boca Chica). A seconda della organizzazione,il ritorno pu˛ avvenire in catamarano.

Catalina

Situata ai margini del Parco Nazionale dell'Est, raggiungibile in lancia a motore, in motoscafo o in catamarano, in circa mezz'ora di navigazione o poco pi¨, partendo da La Romana. Troverete spiagge candide e buffet sotto le palme, ma la vera attrazione sono i fondali ricchi di vita sottomarina.

 
REPUBBLICA DOMINICANA: CATILINA

Spettacolare la barriera corallina, raggiungibile anche a nuoto dalla spiaggia (maschere e pinne sono comprese nel prezzo dell'escursione). Una discesa in bombola e' quasi d'obbligo.

SamanÓ

La penisola di SamanÓ si trova sulla costa nord-est della Repubblica Dominicana. Da SamanÓ si raggiungono in breve le straordinarie spiagge di Las Terrenas, Las Galeras e Playa Rincon, che si estendono per chilometri, con un' acqua del mare dai mille colori, i fondali facili e sicuri all'interno della barriera corallina. Solo per esperti sub le immersioni oltre il reef.

La natura Ŕ ancora in gran parte vergine, con una giungla ricchissima di alberi da frutto, e dalla metÓ di gennaio alla fine di marzo, si assiste allo spettacolo unico al mondo delle balene che ogni anno giungono al largo di Cabo SamanÓ dal Canada, e poi entrano nella baia per accoppiarsi e riprodursi.

 
REPUBBLICA DOMINICANA: BALENE
Cayo Levantado

Situato nella parte nord-est della Repubblica Dominicana, di fronte alla cittadina di SamanÓ, nel cuore della baia, si raggiunge partendo da SamanÓ, in pochi minuti con barca a motore o in circa venti minuti con traghetto. Consigliato per le incantevoli spiagge, in un mare da sogno, che da metÓ gennaio a fine marzo si popola di balene e balenotteri al largo di Capo SamanÓ.

 
REPUBBLICA DOMINICANA: Cayo Levantado

 Cayo Levantado fa da spartiacque tra il mare tranquillo all'interno della baia di SamanÓ e l' esterno della baia, che si apre sull' Oceano Atlantico, dove troviamo onda formata e un mare che calmo non Ŕ.

Boca de Yuma

Si trova a 20 km a est di Bayahibe alla foce del Rio Yuma, nella provincia di Higuey, regione dell' Altagracia. Si raggiunge da La Romana, in direzione est, dopo Bayahibe, in 40 minuti di auto. La baia di Boca de Yuma riceve le acque dell'Oceano Atlantico attraverso il canale della Mona.

 
REPUBBLICA DOMINICANA: Boca de Yuma

Oggi e' un piccolo villaggio di pescatori poco visitato dal turismo di massa. Non c'e' la barriera corallina, ma esistono diverse piccole spiagge, ed una spiaggia pi¨ grande, oltre un fiume navigabile, che si raggiunge in dieci minuti di barca a motore, dove si possono fare ottimi bagni. Chi lo vuole puo' pescare a traino. Boca de Yuma fu un antico rifugio per i covi dei pirati, spesso alleati degli indios Tainos di origine Arawak nella lotta contro gli spagnoli dell'invincibile Armada. A Boca de Yuma si possono ancora vedere i seicenteschi cannoni della difesa costiera spagnola che puntano le bocche verso il mare aperto.

Altos de Chavon

Altos de Chavon e' un villaggio creato sullo stile di un pueblo spagnolo del Cinquecento. E' opera di Roberto Coppa, che ha lavorato anche per Luchino Visconti. Situato in alto sulla collina, ha case in pietra dorata, e il panorama sul fiume Chavon (dove sono state girate scene di Apocalipse Now di Coppola e di King Kong) e' eccezionale.

 
REPUBBLICA DOMINICANA: Altos de Chavon

Altos deve la sua fama per essere il paese degli artisti. Qui, infatti, artisti di ogni nazionalitÓ vengono ospitati gratis per tre mesi a condizione di allestire delle mostre o degli spettacoli. Da vedere: il Museo Arqueologico, con una collezione di pi¨ di duemila reperti degli indios taino (scoperti e catalogati dal bibliotecario Samuel Pion); la Galeria de Arte, dove sono esposte le opere degli artisti presenti; il Craft Center, con le opere realizzate dagli studenti della scuola d'arte, che e' sorta qui ed ha ormai fama internazionale; l'Anfiteatro, sede di numerosi concerti di artisti di fama mondiale. Numerosi negozi, boutique, un'ottima pasticceria e romantici ristoranti.

IN VIAGGIO PER L' ISOLA

La Repubblica Dominicana, con Santo Domingo capitale, ha una superficie di 48.422 kmq., si estende sui due terzi dell'isola di Hispaniola, e confina con Haiti, a ovest. E' una delle pi¨ affascinanti mete esotiche del mondo per la bellezza e la varietÓ dei paesaggi, la ricchezza della storia e soprattutto la completezza dei servizi.
Spiaggie dorate e mare trasparente, barriere coralline, palmeti, lagune, laghi e fiumi, giungla di alberi da frutta e catene montuose, ci attendono. Ma a conquistarci e' il gran senso di libertÓ, il carattere allegro e spensierato della gente, il clima perfetto tutto l'anno. Troveremo hotel di lusso ed economici, villaggi turistici, campi da golf prestigiosi, ristoranti esclusivi e alla buona, locali notturni, discoteche e casin˛. E poi Santo Domingo, con due diverse cittÓ: quella nuova, con grandi viali, arterie trafficate, ville e grattacieli, e negozi di lusso; la periferia di favelas intorno al rio Ozama; e l'antica cittÓ coloniale, vero museo all'aria aperta, in un'atmosfera d'altri tempi, ancora pi¨ suggestiva di notte, quando le luci dei lampioni creano un ambiente ricco di musica, di mistero e di magia tra il Malecon e le mura spagnole.
"Il tutto condito da un certo tocco italian style", scrive Rossella Righetti, "dove la nostra lingua e' capita e parlata, dove la cucina ha sapori di casa e ci si sente quasi in famiglia. Ad alimentare questa sensazione contribuiscono molto anche i Dominicani. Sono oltre 4 milioni e mezzo, affabilissimi, aperti, simpatici e cordiali: un cocktail di comunicativa mediterranea, esuberanza sudamericana e signorilitÓ spagnola." (Rossella Righetti, Caraibi, Ulysse Moizzi, Shendene Associati s.r.l. - Milano 1997)
Santo Domingo la capitale, al centro della costa sud, pi¨ di 2 milioni di abitanti... tra passato e presente.
Boca Chica la piscina naturale pi¨ grande del mondo, con tutti i servizi, trenta chilometri a est da Santo Domingo, a otto chilometri dall'aeroporto internazionale Las Americas.
Guayacanes un paradiso di tranquillitÓ e mare calmo.
Juan Dolio venti chilometri a est di Boca Chica, spiaggie, palme, mare calmo e complessi turistici tutto incluso.
La Romana ottanta chilometri a est di Boca Chica, a metÓ strada tra Santo Domingo e il Bavaro, con aeroporto internazionale, approdo per navi da crociera, centri commerciali.
Casa de Campo ville esclusive, grandi yacht e prestigiosi campi da golf nel pi¨ grande complesso turistico della Repubblica Dominicana.
Altos de Chavon l'atmosfera di un villaggio spagnolo del cinquecento con panorama eccezionale sul rio Chavon.
Bayahibe venti chilometri a est di La Romana, un grazioso villaggio di pescatori punto d'imbarco per l'isola Saona e a due passi dalla catena di hotel Dominicus.
Saona spiagge straordinarie ma anche piccoli villagi in un paesaggio d'altri tempi.
Catalina spiagge e fondali tra i pi¨ belli del Paese.
Boca de Yuma alla foce del rio Yuma, tra paesaggi spettacolari e un tuffo nella storia.
Higuey nella Terra Santa del Nuovo Mondo una cattedrale di fama mondiale, crocevia per Bavaro, Punta Cana, Miches.
Punta Cana duecentodieci chilometri a est di Santo Domingo e centocinque a est di La Romana, un paradiso tropicale di spiagge candide, reef e palme a migliaia dove dominano gli hotel all inclusive.
Bavaro venti chilometri pi¨ a nord, le spiagge famose del Bavaro fanno seguito a quelle di Punta Cana. Anche qui, dominano i grandi complessi turistici tutto incluso.
Miches 13 chilometri di spiaggia vergine, meravigliosa ma senza servizi.
SamanÓ duecentocinquanta chilometri a nord/nord-est di Santo Domingo, troviamo la penisola e la baia di SamanÓ, un paradiso di spiagge candide e mare cristallino, dove anche le balene amano accoppiarsi.
Cayo Levantado un'incantevole isola di fronte alla cittÓ di SamanÓ, nel cuore della baia.
Las Galeras venti chilometri a nord di SamanÓ, un paradiso di pace, serenitÓ e spiagge deserte, il loro bello e' che non c'e' nulla, se non il fascino del Caribe.
Bahia de Rincon una delle pi¨ belle spiagge della Repubblica Dominicana.
Las Terrenas cinquanta chilometri a nord-ovest di SamanÓ, oltre le colline, sul lato nord della penisola affacciata all'Atlantico, ecco Las Terrenas con le sue spiagge dorate, le acque azzurre di cristallo fuso, l'atmosfera francese dei piccoli hotel e ristoranti sul mare, ma anche spettacolari giungle di alberi da frutti, colline lussureggianti e cascate da risalire a dorso di mulo
Costa Verde settanta chilometri a nord-ovest di SamanÓ, dopo Nagua, si apre la Costa Verde tra spiagge, montagne e piscine naturali. Rio San Juan e' il suo punto pi¨ bello.
Cabarete quindici chilometri a sud-est di Sosua, grande spiaggia, acque cristalline e una delle migliori baie al mondo per praticare windsurf e vela.
Sosua venticinque chilometri a sud-est di Puerto Plata, una grazioso centro turistico con una animata vita notturna, affacciato su una bella baia con una tranquilla spiaggia e una lussureggiante vegetazione di palme e mandorli.
Puerto Plata - Playa Dorada duecentotrenta chilometri (quasi tutti di autostrada) a nord di Santo Domingo o duecentoquaranta chilometri a ovest/nord-ovest di SamanÓ, a due passi dalla Playa Dorada, si trovano alcune delle mete pi¨ esclusive della Costa dell'Ambra, tra spiagge dorate, golf e complessi turistici di grande prestigio.
Luperon quaranta chilometri a ovest di Puerto Plata, ci attende l'incantevole baia di Luperon con una splendida spiaggia e un bel complesso all inclusive.
Montecristi centotrentasette chilometri a ovest di Puerto Plata, ecco il Parco Nazionale di Montecristi con El Morro, una scultura naturale di roccia che emerge dal mare, e la suggestiva Playa del Morro con alte scogliere, acque profonde e onde alte; Cayos Los Siete Hermanos, sette piccole isole vergini in un'ampia area corallina ricca di fauna marina, meta ideale per i sub. Molti i galeoni spagnoli affondati tra il 1500 e la fine del 1700 in queste acque. Una vera tentazione per i cercatori di tesori sommersi...
Cordigliera Centrale
Pico Duarte
: in vetta ai caraibi, 3174 metri sulla cima della montagna pi¨ alta della Repubblica Dominicana; Constanza: la Svizzera dei Caraibi a 1200 metri sul livello del mare; Jarabacoa: pini, fiumi e cascate in un paesaggio alpino, ideale per l'ecoturismo.
Safari nella campagna dominicana attraverso le piantagioni di canna da zucchero, il mercato di Bayaguana, e Sierra de Agua con un tuffo alla cascata Salto Grande.
On the road dai campi coltivati del nord agricolo alla giungla di alberi da frutto, fino alle coste vergini di Las Terrenas e Las Galeras nella spettacolare penisola di SamanÓ

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

HOME PAGE

HOTEL

RISTORANTI

 

STUDIOAEF

 

 

 
 
 

MAPPA DEL SITO